Istituto di Ricerche sulla Popolazione e le Politiche Sociali

EN IT
EN IT

CALL FOR APPLICATIONS

CALL FOR APPLICATIONS
A scholarship on migration, innovation, welfare for ukranian scientists.
Deadline June 14

Read More

Teatri e sfera pubblica nella società globalizzata e digitalizzata

Qual è il ruolo del teatro nella società contemporanea? Come è cambiata la funzione sociale della performance nell’epoca della realtà virtuale? Quali nuovi spazi ha acquisito e quali nuove funzionalità sono emerse?

Read More

Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR): sfide e opportunità per un welfare del futuro

Seminario della rivista

Welfare & Ergonomia

13 maggio 2022

9:00 – 16:30

Aula Marconi

CNR, Piazzale Aldo Moro, 7 – Roma

ISCRIVERSI: link

Read More

Migrazioni internazionali e lavoro tra XX e XXI secolo: il caso italiano

29 Aprile 2022
Ore 12.00
Aula B14
Dipartimento di Scienze Sociali ed Economiche
Via Salaria 113 – Roma

Il professor Enrico Pugliese terrà una lectio magistralis dal titolo: 

Migrazioni internazionali e lavoro tra XX e XXI secolo:
il caso italiano

Sarà possibile seguire l’evento in presenza e da remoto su google meet


Per seguire la lectio magistralis da remoto


Locandina lectio magistralis

Read More

Lo smart working nella comunità scientifica

Il 19 aprile, Loredana Cerbara e Antonio Tintori sono stati intervistati dal Tg1 Economia in merito all’esperienza dello Smart working visto dall’interno della comunità scientifica CNR


Per rivedere l’intervista

Read More

La TV dell’Università Niccolò Cusano intervista…

Lo Smart working visto dall’inerno della comunità scientifica CNR, ne parla Antonio Tintori ricercatore dell’Istituto di Ricerche sulla Popolazione e le Politiche Sociali – CNR e presidente del Comitato Unico di Garanzia del CNR  Cusano Italia TV.

𝑈𝑛’𝑖𝑛𝑑𝑎𝑔𝑖𝑛𝑒 𝑠𝑣𝑜𝑙𝑡𝑎 𝑡𝑟𝑎 𝑖 𝑑𝑖𝑝𝑒𝑛𝑑𝑒𝑛𝑡𝑖 𝑑𝑒𝑙 𝐶𝑜𝑛𝑠𝑖𝑔𝑙𝑖𝑜 𝑛𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑎𝑙𝑒 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑒 𝑟𝑖𝑐𝑒𝑟𝑐ℎ𝑒 𝑟𝑖𝑙𝑒𝑣𝑎 𝑢𝑛 𝑔𝑖𝑢𝑑𝑖𝑧𝑖𝑜 𝑝𝑜𝑠𝑖𝑡𝑖𝑣𝑜 𝑠𝑢𝑙𝑙𝑜 𝑠𝑚𝑎𝑟𝑡 𝑤𝑜𝑟𝑘𝑖𝑛𝑔 𝑝𝑎𝑟𝑖 𝑎 8,17/10, 𝑎𝑛𝑐ℎ𝑒 𝑠𝑒 𝑙𝑎 𝑚𝑒𝑡𝑎̀ 𝑟𝑖𝑡𝑖𝑒𝑛𝑒 𝑐ℎ𝑒 𝑠𝑖𝑎 𝑝𝑟𝑎𝑡𝑖𝑐𝑎𝑏𝑖𝑙𝑒 𝑠𝑜𝑙𝑜 𝑎𝑙𝑐𝑢𝑛𝑖 𝑔𝑖𝑜𝑟𝑛𝑖 𝑎 𝑠𝑒𝑡𝑡𝑖𝑚𝑎𝑛𝑎. 𝐼𝑙 47% ℎ𝑎 𝑟𝑒𝑔𝑖𝑠𝑡𝑟𝑎𝑡𝑜 𝑢𝑛 𝑖𝑛𝑐𝑟𝑒𝑚𝑒𝑛𝑡𝑜 𝑑𝑒𝑙𝑙𝑎 𝑝𝑟𝑜𝑑𝑢𝑡𝑡𝑖𝑣𝑖𝑡𝑎̀ 𝑖𝑛 𝑞𝑢𝑒𝑠𝑡𝑎 𝑚𝑜𝑑𝑎𝑙𝑖𝑡𝑎̀, 𝑝𝑟𝑒𝑓𝑒𝑟𝑖𝑡𝑎 𝑠𝑜𝑝𝑟𝑎𝑡𝑡𝑢𝑡𝑡𝑜 𝑑𝑎𝑖 𝑔𝑒𝑛𝑖𝑡𝑜𝑟𝑖 𝑐ℎ𝑒 ℎ𝑎𝑛𝑛𝑜 𝑓𝑖𝑔𝑙𝑖 𝑑𝑎 0 𝑎 6 𝑎𝑛𝑛𝑖 𝑑𝑖 𝑒𝑡𝑎̀. 
𝐼𝑙 𝑝𝑟𝑜𝑔𝑒𝑡𝑡𝑜 𝑒̀ 𝑎 𝑐𝑢𝑟𝑎 𝑑𝑒𝑙 𝐶𝑜𝑚𝑖𝑡𝑎𝑡𝑜 𝑢𝑛𝑖𝑐𝑜 𝑑𝑖 𝑔𝑎𝑟𝑎𝑛𝑧𝑖𝑎, 𝑖𝑛 𝑐𝑜𝑙𝑙𝑎𝑏𝑜𝑟𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑐𝑜𝑛 𝑙’𝑎𝑡𝑡𝑖𝑣𝑖𝑡𝑎̀ 𝑀𝑢𝑡𝑎𝑚𝑒𝑛𝑡𝑖 𝑆𝑜𝑐𝑖𝑎𝑙𝑖, 𝑉𝑎𝑙𝑢𝑡𝑎𝑧𝑖𝑜𝑛𝑒 𝑒 𝑀𝑒𝑡𝑜𝑑𝑖 𝑑𝑒𝑙𝑙’𝐼𝑅𝑃𝑃𝑆.


Per vedere l’intervista

Read More

Query Processing of Geosocial Data in Location-Based Social Networks

Arianna D’UliziaFernando Ferri e Patrizia Grifoni, hanno pubblicato sulla prestigiosa rivista MDPI – Academic Open Access Publishing, un articolo dal titolo: Query Processing of Geosocial Data in Location-Based Social Networks

“…The increasing use of social media and the recent advances in geo-positioning technologies have produced a great amount of geosocial data, consisting of spatial, textual, and social information, to be managed and queried. In this paper, we focus on the issue of query processing by providing a systematic literature review of geosocial data representations, query processing methods, and evaluation approaches published over the last two decades (2000–2020). The result of our analysis shows the categories of geosocial queries proposed by the surveyed studies, the query primitives and the kind of access method used to retrieve the result of the queries, the common evaluation metrics and datasets used to evaluate the performance of the query processing methods, and the main open challenges that should be faced in the near future. Due to the ongoing interest in this research topic, the results of this survey are valuable to many researchers and practitioners by gaining an in-depth understanding of the geosocial querying process and its applications and possible future perspectives…”


l’articolo è scaricabile liberamente

Read More

Le sfide dell’antiziganesimo

Sandro Turcio ha pubblicato sul blog del CNR-IRPPSWelfare Post, un articolo dal titolo “Le sfide dell’antiziganismo

“…In Italia vivono circa 150-180mila Rom, Sinti e Caminanti (RSC), pari a non più dello 0,3% della popolazione italiana. Si tratta di una delle percentuali più basse in Europa: se fossimo come la Bulgaria o la Macedonia i rom dovrebbero essere circa 6 milioni. In Europa, la popolazione romaní è stimata in 11,3 milioni di persone, mentre in Unione Europea la stima media è di 6,2 milioni di persone, pari a circa 1,2% della popolazione”.

Read More

The public discourse on immigration in Italian school textbooks

Adriana ValenteValentina Tudisca e Silvia Caravita hanno pubblicato un articolo sulla rivista “Mondi Migrnati” edita da FrancoAngeli Editore presentando i risultati della ricerca sulla rappresentazione delle migrazioni nei libri di testo delle scuole secondarie italiane, condotta dal gruppo di ricerca COMESE del CNR-IRPPS, nell’ambito del progetto “Imago Migrantis

…Le autrici presentano un’analisi dei manuali di Storia e Geografia più adottati nelle scuole secondarie italiane nell’anno scolastico 2016-2017 mirata a indagare la rappresentazione di migranti e migrazioni attraverso immagini e testi. I libri di testo sono infatti un tipo di media che può incidere sul discorso pubblico nel presentare una determinata visione di società a coloro che saranno i futuri cittadini, veicolando sistemi di valori in modo esplicito e implicito. In questo senso, possono porsi come strumenti di costruzione di sostegno al potere o di resistenza culturale, un aspetto che si riflette nel cosiddetto “ritardo nella trasposizione didattica”, che aiuta a comprendere la relazione tra conoscenze e valori. Dato il loro carattere “politico”, seppure ammantato di un’autorità istituzionale, è rilevante riflettere su questo tipo di media in modo critico, in particolare rispetto alla promozione di discriminazioni e stereotipi. Tra i risultati emersi dallo studio, una narrazione che descrive i migranti prevalentemente come “vittime” e come risorsa (soprattutto economica) per il paese di destinazione, pur non mancando una rappresentazione in termini di problema, mentre difficilmente si lascia spazio al tema dei diritti umani. Allo stesso tempo, le immagini veicolano una rappresentazione prevalentemente “al maschile” che tende a “velare” la presenza delle donne, in contrasto con i dati, ma con alcuni elementi che le autrici considerano di evoluzione ris

Read More

Contrastare la violenza sulle donne, attori, processi e pratiche di un campo in evoluzione

La violenza di genere, e nello specifico quella contro le donne, rappresenta una questione complessa che richiede per essere affrontata e rimossa l’impegno da parte di molti soggetti, specializzati e non. Le analisi contenute in questo numero di RPS fanno luce sulle diverse pratiche di intervento e logiche organizzative dei servizi specializzati, sulle difficoltà di interazione osservabili nel  lavoro di rete con i servizi generali e sulle categorie normative entro le quali la loro attività viene classificata e regolata. ( I risultati degli studi qualitativi condotti nell’ambito del Progetto Viva: https://viva.cnr.it/)

Read More